Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Kumbh Mela

L’Associazione PopEye – Ethnovisual Association unisce giovani attivi nei campi dell’antropologia, delle arti visive, dell’economia e della giurisprudenza, provenienti da poli universitari europei ed extraeuropei. È da questo poliedrico incontro che nasce un gruppo di ricerca che sviluppa indagini a tutto tondo su eventi di carattere etnografico. Frutto dell’ultimo progetto realizzato dall’Associazione PopEye, “Riverside Rendezvous”, sostenuto dall’Associazione Amici del Museo d’Arte e Scienza, è la realizzazione di un documentario sul Purna Kumbh Mela (letteralmente “festa del vaso completa”), uno dei più grandi e importanti eventi religiosi al mondo.
In linea con il calendario induista, questo pellegrinaggio conduce milioni di persone alla confluenza di tre fiumi: il Gange, lo Yamuna, ed il mitico ed invisibile fiume Sarasvati.
La festa si svolge con una periodicità di dodici anni in quattro diverse città: Allahabad, Haridwar, Ujjain e Nashik, la cui scelta è influenzata dalle confluenze planetarie e dai movimenti cosmologici. Tra tutte, la più importante è Allahabad, dove, tra il 27 gennaio e il 25 febbraio 2013, si è svolto l’ultimo Purna Kumbh Mela.
All’interno del panorama culturale religioso induista, il pellegrinaggio è considerato come un viaggio di purificazione che culmina nella catartica immersione nelle acque del Gange. Quest’esperienza viene condivisa da milioni di persone e attrae, in particolar modo negli ultimi anni, un numero sempre più alto di occidentali, che giungono affascinati dalla religiosità indiana e dalla particolarità di questo evento così altamente spirituale.
Nel documentario questa festa unica al mondo viene raccontata attraverso tre diversi sguardi, attraverso un intreccio di tre diverse storie parallele: quella di un viaggiatore occidentale, quella di un sadhu e quella di un pellegrino indiano.
Il racconto diretto di un’esperienza vissuta offre una lettura al di là dei preconcetti, arricchita da uno slancio creativo, concettuale e pragmatico rispetto a tutta la dimensione, immensa, del viaggio.

Dal 19 Settembre al 2 Ottobre
mostra fotografica

Sito web dell’Associazione PopEye – Ethnovisual Association: http://popeyeproduction.com/

Potrebbero interessarti:

Percorso Multiculturale

Culture diverse e diversa spiritualità: una, quella buddhista, incentrata sulla raffigurazione di un uomo, rigidamente contenuta in un canone ben definito, e l’altra, africana, ispirata e….

Detective dell’arte Scuola Primaria – Arte e Scienza a misura di bambino

Toccare, annusare, osservare con lenti d’ingrandimento e microscopi, utilizzando i nostri sensi, la capacità di osservazione e la sensibilità critica alla scoperta dei trucchi….

AFRICAN HEADRESTS – Mostra d’arte africana a cura di B. Albertino, A. Alberghina e P. Novaresio

Un felice ritorno al Museo d’Arte e Scienza. Dopo la bellissima mostra “Mama Africa” del 2017 tornano a farci visita i coniugi Bruno Albertino….