Percorsi ed attività per i ragazzi

PER LA FAMIGLIA

slide sala9Detective dell’arte – Arte e Scienza a misura di bambino

Toccare, annusare, osservare con lenti d’ingrandimento e microscopi, utilizzando i nostri sensi, la capacità di osservazione e la sensibilità critica alla scoperta dei trucchi per riconoscere oggetti autentici da copie e falsi. Un percorso che introduce i bambini all’importanza dell’approccio scientifico in campo artistico, sviluppandone la curiosità e la voglia di imparare.

Anche le più famose opere d’arte sono fatte di materiali molto semplici e comuni. Scoprire i “segreti” di questi materiali ci permette di approfondire la nostra conoscenza di un oggetto d’arte e di capire se tutte le sue caratteristiche siano autentiche oppure un’abile falsificazione.

Al termine i bambini riceveranno il diploma dei detective con tutte le scoperte fatte insieme.

Durata: 1 ora circa. Il percorso è studiato per essere affrontato in autonomia dai ragazzi accompagnati da un adulto.

Ingresso intero 8€ – ridotto 5€ – gratuito sotto i 12 anni. E’ possibile prenotare la visita guidata per un gruppo di minimo 8 e massimo 25 ragazzi. Ingresso + guida 8€ a ragazzo, 2 accompagnatori gratuiti ogni 8 ragazzi.

PER LA SCUOLA

Scuola Primaria

detective forwebDetective dell’arte – Arte e Scienza a misura di bambino

Toccare, annusare, osservare con lenti d’ingrandimento e microscopi, utilizzando i nostri sensi, la capacità di osservazione e la sensibilità critica alla scoperta dei trucchi per riconoscere oggetti autentici da copie e falsi. Un percorso che introduce i bambini all’importanza dell’approccio scientifico in campo artistico, sviluppandone la curiosità e la voglia di imparare.

Anche le più famose opere d’arte sono fatte di materiali molto semplici e comuni. Scoprire i “segreti” di questi materiali ci permette di approfondire la nostra conoscenza di un oggetto d’arte e di capire se tutte le sue caratteristiche siano autentiche oppure un’abile falsificazione.

Legno e dipinti Percorso sul legno, un materiale usato per tantissimi oggetti d’arte e d’uso comune fin dall’antichità. Le sue caratteristiche e le storie che ci racconta attraverso come si usura e come i tarli lo aggrediscono per mangiarlo. Il legno anche come supporto di dipinti e tele, come si muove e come, di conseguenza, influisce crepando il colore e creando la “craquelure”.

L’argilla usata già 5000 anni prima di Cristo

L’ambra, resina fossile che si forma in milioni di anni, veniva già usata dall’uomo 20.000 anni fa

L’avorio già presente 50.000 anni fa nelle zanne dei mammut

Materiali naturali che l’uomo ha impiegato per produrre oggetti meravigliosi e preziosi ma che oggi sono da tutelare. Vanno custoditi gli oggetti da scavo che ci raccontano l’esistenza di antiche civiltà; protetti gli animali che per troppi anni e senza criterio sono stati uccisi per le loro corna, zanne, denti; identificati e distinti dalle copie e dalle falsificazioni.

Durata: 1 ora circa. Ingresso + visita guidata a bambino 8€, gratuito per gli accompagnatori.

Massimo 25 ragazzi, i gruppi più numerosi verranno divisi e cominceranno il percorso in punti diversi del Museo.

Percorso Multiculturale

Culture diverse e diversa spiritualità: una, quella buddhista, incentrata sulla raffigurazione di un uomo, rigidamente contenuta in un canone ben definito, e l’altra, africana, ispirata e alimentata da tutto ciò che è naturale e animale. Le posizioni del Buddha e i racconti della sua vita che quelle posizioni simboleggiano. Rituali e misteri delle popolazioni africane scoperti attraverso le maschere e le sculture.

Durata: 1 ora circa. Ingresso + visita guidata a bambino 8€, gratuito per gli accompagnatori.

Massimo 25 ragazzi, i gruppi più numerosi verranno divisi e cominceranno il percorso in punti diversi del Museo.

Scuola Secondaria di primo grado

io chi sono

Vero o Falso – Io chi sono?

La proposta del MAS, in collaborazione con l’associazione Pepita Onlus, è l’attivazione di laboratori esperienziali sul riconoscimento dell’autenticità dell’opera d’arte e di noi stessi. La massiccia diffusione dei social network, la necessità di esserci, di apparire e di affermarsi sembrano aver ridisegnato le dimensioni della relazionalità; la domanda esistenziale “Chi sono?” per molti giovani viene sostituita da “Cosa posso produrre per affermarmi?”. In questo contesto virtuale diventa facile costruirsi identità e percorsi di vita artefatti. È importante recuperare la dimensione dell’autenticità così come lo è per le opere d’arte perché anche noi siamo un’opera d’arte unica, insostituibile e da valorizzare.

La proposta è composta da una prima parte di visita guidata al percorso autenticità, come riconoscere un oggetto d’arte autentico da una copia o da un falso, una seconda parte di laboratorio pratico sull’identità in rete. Durata: 2 ore. Ingresso+laboratori a ragazzo 8€, gratuito per gli accompagnatori.

Scuola Secondaria di secondo grado

strumentiFurto al Museo – Gioco di investigazione

Dalla prestigiosa collezione Mattes è stato rubato un oggetto di valore inestimabile, il colpevole ha sostituito l’opera con una copia quasi perfetta, chi riuscirà ad individuare il falso?

Il laboratorio si struttura in diversi momenti:

– introduzione al gioco e proiezione del video del furto

– divisi in piccoli gruppi i ragazzi hanno a disposizione alcune opere, altrettanti strumenti e delle linee guida da seguire per verificare l’autenticità dei diversi materiali. Usando la scienza, ma anche le proprie capacità, si accorgeranno che uno o più oggetti presentano delle incongruenze.

– saranno poi chiamati a dichiarare l’esito delle loro analisi, a giustificare la loro scelta e ad accusare il colpevole del furto tra i sospettati visti nel video.

Durata: 60/70 minuti. Quota di partecipazione a ragazzo 10€, gratuito per gli accompagnatori. Massimo 25 studenti.