Workshop di SHIBORI – tecniche base

SHIBORI – dal verbo giapponese “shiboru”, che significa torcere, strizzare, pressare.

Traccia n°4 copia
Il termine Shibori definisce un insieme di tecniche, utilizzate da più di 400 anni, per creare sul tessuto zone protette dal colore nella fase di tintura.
Parlando di Shibori ci riferiamo ad ogni processo che lasci una memoria sul tessuto, una traccia o un segno permanente della particolare forma di “riserva” che si è scelta, sia nel disegno sia nella struttura del materiale stesso.
Il laboratorio “Tecniche base di Shibori”, a cura di Lucia Lapone, propone un approccio al tessuto come materiale versatile e modellabile, base per creare disegno ma anche volume, e sarà strutturato come segue:Traccia n°2

prepareremo una campionatura lavorando su tessuti diversi per composizione, peso e armatura, abbinati a diverse tecniche: annodatura a mano, piegatura a mano, arashi shibori. A seguire: tintura dei pezzi, asciugatura e rimozione del materiale di riserva.

La durata del laboratorio è di 7 ore dalle 10 alle 17.

Ogni partecipante dovrà portare: grembiule, guanti di gomma o lattice, un paio di forbicine appuntite (quelle da ricamo), carta e penna.

Quota di partecipazione : 120,00 euro da saldare entro lunedì 23 settembre + 20€ di materiale da versare al giorno del workshopForma n°15 e 16 copia

Partecipanti: min 6 – max 9 persone

Per info e iscrizioni:

scrivere a lucialap.job@gmail.com o telefonare al Museo allo 0272022488

http://lucialaptextiledesigner.blogspot.com/