Ciclo di conferenze “Criteri scientifici per incrementare il potere attrattivo di un’opera d’arte”

Nicola Colecchia Museo d'Arte e ScienzaNicola Colecchia, neural psychologist, già docente di Psicologia Generale presso L’Università di Bologna e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Chieti, ha svolto ricerche specifiche sulle basi biologiche del gusto estetico e sui processi di “elaborazione automatica” delle informazioni visive e polisensoriali.

Utilizzando il modello delle reti neurali ha dimostrato che il successo o l’oblio di una determinata opera d’arte sono determinati da meccanismi biopsichici sottostanti alle stratificazioni culturali e stilistiche della stessa opera.
Attualmente dirige Synapticart,laboratorio di ottimizzazione dei sistemi visivi e polisensoriali.

www.nicolacolecchia.it

–      Nella prima conferenza del  30 gennaio 2013, intitolata “Arte e Scienza Oggi” si affrontano tre temi :

a)       l’evoluzione storica dei modelli e degli approcci scientifici alle arti visive (matematica, teorie psicologiche, tecnologie digitali, microanalisi strumentali per la datazione di opere, neuroestetica);

b)       la pionieristica applicazione del modello delle reti neurali autogenerative ai sistemi visivi complessi;

c)       l’utilità operativa della modellistica neurale sia per la genesi che per la fruizione delle arti visive.

Scarica l’abstract della conferenza